Non rastrellare le foglie: fa bene al tuo giardino e fa bene al pianeta

Non riesci a essere motivato a rastrellare quelle foglie dal tuo prato?

Ora hai l’ultima scusa per evitare questo compito: risparmieresti l’ambiente, oltre a rendere il tuo prato più sano.

La National Wildlife Federation afferma che lasciare le foglie dove cadono aiuta le creature nel tuo giardino e contribuisce a un ecosistema sano.

Se sei principalmente preoccupato per la salute del prato, la cosa migliore da fare è semplicemente passare un tosaerba mulching proprio sopra le foglie.

I pezzi più piccoli diventano fertilizzante. Se non ti piace come sembra, attacca un insaccatrice al tuo tosaerba e scarica il pacciame di foglie sui tuoi letti da giardino. Sembra incredibile e fertilizzerà i letti.

Rospi, tartarughe e altri animali mangiano le foglie cadute e gli uccelli li usano per costruire nidi.

I bruchi cavalcano l’inverno sotto le coperte umide per emergere come farfalle o falene in primavera.

Lasciare cadere le foglie dove possono ridurre anche i gas serra nell’atmosfera.

L’EPA stima che 33 milioni di tonnellate vengano scaricate nelle discariche ogni autunno, pari al 13% dei rifiuti solidi.

Sepolte sottoterra senza ossigeno per aiutarle a decomporsi naturalmente, le foglie si trasformeranno in gas metano che si disperde lentamente nell’aria.

Puoi anche tenere le foglie fuori dalla discarica compostandole a casa in una compostiera o in una fossa. Secondo theconversation.com.

Un altro vantaggio: se eviti di rastrellare in autunno, puoi evitare ancora più lavori in giardino in primavera, dicono alcuni paesaggisti.

Questo perché le foglie diventano un fertilizzante naturale quando si usa un tosaerba per pacciamatura per abbatterle, e quei nutrienti possono ridurre le fastidiose erbacce.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here