Iniziativa per promuovere il diritto di cittadinanza

Iniziativa per promuovere il diritto di cittadinanza per chi nasce o cresce a Bologna

“Bolognesi. Dal primo giorno #IusSoliBologna” – Martedì 22 Novembre ore 9:30-11:00 – Bologna – Teatro Celebrazioni, Via Saragozza 234

L’iniziativa rivolta agli alunni e alunne delle classi seconde e terze delle scuole secondarie di primo grado, prevista per il 22 novembre 2022 dalle 9.30 alle 11.00 presso il Teatro Celebrazioni (via Saragozza 234), organizzata dal Comune di Bologna per coinvolgere le scuole della città in un momento che veda la partecipazione di tutte e tutti sui significati della cittadinanza, della Costituzione e del sentirsi pienamente parte della nostra comunità.

Ispirandosi ai principi di uguaglianza, pari opportunità e antidiscriminazione, il Comune di Bologna ha approvato l’inserimento nel proprio Statuto del principio dello IUS SOLI e il conferimento della cittadinanza onoraria ai minori nati in Italia o che abbiano compiuto qui almeno un ciclo scolastico. Un modo chiaro per dire che chi vive o cresce a Bologna è bolognese e il Comune lo/la considera tale per tutto quello che è di sua competenza diretta e indiretta.

L’evento è realizzato dal Comune di Bologna in collaborazione con la campagna “Dalla parte giusta della storia”, curato da Mismaonda e vede la collaborazione anche de Il Resto del Carlino come media partner.

La campagna Dalla parte giusta della storia “Riparte dai territori. Partiamo da Bologna ma vogliamo che tanti altri comuni accettino la sfida e prendano impegni concreti: l’istituzione di percorsi che valorizzino un’idea di cittadinanza più coerente con l’Italia di oggi, con il coinvolgimento delle organizzazioni delle nuove generazioni; il miglioramento delle procedure di propria competenza; una spinta per il cambio della norma a livello nazionale”.

La campagna di comunicazione

“Bolognesi. Dal primo giorno” ha come obiettivo l’apertura di un dialogo con la comunità tutta sui temi della cittadinanza attraverso affissioni in città, l’esposizione dell’immagine sulla facciata del Palazzo comunale e un allestimento temporaneo nel Cortile Guido Fanti realizzato in collaborazione con “Dalla parte giusta della storia” con la fotografia di Margherita Caprilli, un progetto ideato dall’agenzia di comunicazione JackBlutharsky che dal 21 novembre rivestirà il cantiere presente nel cortile con i volti e i pensieri di ragazze e ragazzi sul concetto di cittadinanza:

Deepika “Vorrei soltanto poter essere libera di viaggiare, di studiare, di votare, invece di dover lottare per quello che dovrebbe essere un mio diritto: essere riconosciuta dal mio Paese”

Nell’arco di circa un’ora saliranno sul palco insieme al Sindaco di Bologna, testimoni, attiviste, artisti, scrittori e scrittrici, influencer, tik toker per esprimere il proprio punto di vista su cosa significa oggi essere cittadini, quali esperienze vanno condivise e quali nodi occorre sciogliere sui diritti e sulle libertà personali all’interno del nostro sistema democratico.

Alcuni numeri: Tra il 2009 e il 2011 i nati a Bologna sono 9299 , di questi 1770 sono senza cittadinanza italiana.

Nel 2022 sono circa 100 le persone che hanno acquisito il diritto di cittadinanza italiana al compimento dei 18 anni.

Sono in media 700 all’anno le persone che ottengono il diritto di cittadinanza per altre ragioni (in particolare matrimonio o residenza). (dati Ufficio statistico del Comune di Bologna)

La Rete per la riforma della cittadinanza ha dato vita alla campagna Dalla parte giusta della storia, una task force composta da associazioni e ONG e attiviste/i provenienti da tutto il territorio nazionale per promuovere l’approvazione di una nuova legge di cittadinanza.

*Fanno parte della Rete: Afroveronesi, Arising Africans, Associazione donne Africa Subsahariana e II Generazione (ADASS) Black Lives Matter Bologna, QuestaèRoma, Festival Divercity, Dei-Futuro Antirazzista, Sonrisas Andinas, Collettivo Ujamaa, Rete degli studenti medi, Unione degli Studenti (UDS), Unione degli Universitari (UDU), Link, Rete della conoscenza, ActionAid Italia, Amnesty International, Fondazione Migrantes, Priorità alla scuola, Rete Saltamuri, Restiamo Umani Brescia, Up! Su la testa, Volare, 6000 Sardine, Auser e decine di attiviste e attivisti di nuove generazioni di tutta Italia.

riformacittadinanza@gmail.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here